È la grande novità della stagione 2020/21 del Genoa FS del Presidente Marco Barbagelata la nuova squadra di calcio Special tutta al femminile che va ad affiancarsi ai due team maschili che partecipano al Torneo della DCPS in Piemonte- Liguria. Rappresenterà i colori rossoblù del Club calcistico più antico d’Italia che, ancora una volta e come da tradizione nella sua storia, fa da apripista per un nuovo progetto innovativo ed ambizioso dimostrando sensibilità e attenzione a tutto il nostro movimento. Una nuova squadra che sta scaldando i motori con grande entusiasmo e straordinario impegno, di cui ci racconta meglio Giulio Attardi, DS del Genoa FS.

È cominciata una nuova stagione sportiva che vede il BIC GENOVA presentare ai nastri di partenza una bellissima novità: una squadra di calcio tutta al femminile che rappresenterà i colori rossoblù. Come nasce l’idea?
“Il BIC Genova nasce come associazione sportiva con l’obiettivo di educare attraverso lo sport facendo particolare attenzione agli atleti con disabilità. Abbiamo una storica squadra di basket Special formata da ragazzi e ragazze, mentre durante l’estate l’evento principale vede ben oltre 60 atleti fare sport in un Camp per  oltre 10 giorni. Con la nascita della squadra maschile e grazie alla sua costante crescita, le ragazze sono sempre state presenti anche  solo nel fare il tifo per i loro amici, fratelli e fidanzati.  Aspettavano solo un cenno per entrare in campo, ma per lo staff serviva anche avere lo spazio per poter fare stare tutti insieme.  La grande collaborazione e gentilezza dell’Oratorio ‘Don Bosco’ di Quarto a Genova ci ha dato la possibilità di aprire le porte a tutti e così, proprio come avrebbe voluto lo stesso Don Bosco, abbiamo accolto ragazzi e ragazze per iniziare a fare attività insieme. Poi nel giro di pochi giorni lo sport ha fatto la sua magia, le ragazze subito pronte ad allenarsi, a calciare ed esultare”.

 I colori rossoblù fanno nuovamente da apripista ad un progetto così ambizioso che vede nascere la prima squadra in Italia tutta al femminile. Orgogliosi?
“Senza dubbio il Genoa CFC ha dimostrato una notevole sensibilità continuando ad affiancare il BIC Genova in questa lunga avventura che continua a stupire anche noi addetti ai lavori. Una società che ha sempre fatto sentire la propria presenza, ricordo ad esempio la festa di Natale del Genoa con la partecipazione di tutti i nostri ragazzi sul palco del più importante Teatro della città, il Carlo Felice,  oppure la presenza della foto di squadra del Genoa For Special nell’album ufficiale del Club rossoblù e quel momento incredibile dove, al termine del primo tempo della partita Genoa – Cagliari, i nostri atleti sono scesi in campo per prendersi gli applausi di oltre 20mila spettatori. Segnali tangibili di un legame prezioso che ci fa sentire orgogliosi di far parte di questa grande famiglia”.

Conosciamo più da vicino la nuova squadra femminile. Ce ne parla? Quanto è importante anche questo segnale di ripartenza nonostante le difficoltà del periodo?
“Ve la racconto molto volentieri. E’ una squadra importante con valori tecnici già di buon livello, ma soprattutto è  una squadra che dovrà sensibilizzare tutto il movimento per incentivare le tante ragazze con disabilità intellettivo-relazionale ad affacciarsi ad uno sport che sicuramente creerà emozioni bellissime sia in campo che fuori.  Ci aspetta una bella avventura anche con loro. Il BIC Genova sa benissimo del momento difficile che atleti e staff hanno passato nei mesi scorsi a causa della situazione legata alla pandemia ed è anche conscio delle notevoli difficoltà che dovremo ancora affrontare nel corso della stagione, ma l’impegno sarà sempre al massimo. Ovviamente servirà l’aiuto esterno di tanti altri ed è proprio per questo che  facciamo un appello ai tanti sportivi e non, amici del BIC o solo di chi ha nel cuore la voglia di aiutare l’attività sportiva di questi atleti che sono semplicemente nostri fratelli e sorelle. Per poterci contattare basterà scriverci a info@bicgenova.it . Vi aspettiamo”.