Insieme per una mattinata di sport nel segno del pallone e dell’amicizia accomunati dalla passione per il calcio.

In attesa di una ripresa delle attività calcistiche e dei campionati ufficiali DCPS e di ritrovarsi a vivere nuovamente l’emozione sui campi di calcio, le squadre de LA 10 e del Pisa for Special si sono date appuntamento sabato 8 maggio per un allenamento congiunto sotto gli occhi dell’ex bomber e indimenticata bandiera amaranto Igor Protti, attuale Direttore Tecnico della scuola calcio nata nel 2019 che ha “ adottato” l’associazione Nuova Arlecchino nel campionato della Divisione in Toscana. A supervisionare l’allenamento anche il Presidente de La 10 Dario Ghiselli, Natascia Lombardi che presiede l’associazione Nuova Arlecchino insieme agli atleti dei due team special per un sabato di sport, condivisione e inclusione tra riscaldamento, esercizi di tecnica, tiri in porta e rigori con tutti i presenti a fare il tifo per ogni calciatore impegnato sul dischetto.

“È stato molto bello condividere dei momenti con un gruppo che ci ha dimostrato grande accoglienza – ha sottolineato Lorenza Gerratana, allenatrice del Pisa FS – ed emozionante misurarsi con persone che condividono la nostra stessa passione. Grande entusiasmo da parte dei ragazzi che non vedono l’ora di ripartire. Intanto gli allenamenti proseguono senza sosta e con il massimo impegno nella speranza di ripartire al più presto”.  

Grande soddisfazione anche da parte del mister di lungo corso dell’Associazione Nuova Arlecchino, Matteo Salvini: “È stata una mattinata piena di emozioni e ricca di spunti interessanti sotto tanti punti di vista. Passare dall’essere ‘avversari’ a ritrovarsi in campo a giocare come amici è un attimo. Il nostro calcio è diverso e lo sappiamo bene. Tra i ragazzi si è creato un bel rapporto di amicizia e anche se è normale che tutti vogliano dare il massimo e vincere, queste sono le situazioni che rendono bello il nostro lavoro ed il gioco del calcio. I ragazzi? C’è tanta voglia di ripartire e abbiamo avuto l’occasione di poterlo fare in questa giornata. Non ci interessa l’agonismo, ma ricreare il gruppo e dare agli atleti la possibilità di stare all’aria aperta. Abbiamo alle spalle una realtà che si è appassionata alla DCPS e che ringraziamo per non farci mancare affetto e supporto”.